UN MALWARE FATTO SCULTURA DENUNCIA LE INSIDIE DEL WEB

Conosciamo tutti l’antica vicenda del Cavallo di Troia, scritta da Omero nel famoso poema epico l’Iliade, che narra del sotterfugio tramite il quale gli Achei (ovvero i Greci) riuscirono a entrare nella città dei Troiani, espugnandola dal suo interno.

L’artista tedesco Babis Cloud, con la sua scultura chiamata Hedonism(y) Trojaner, ci ripropone il famoso cavallo di legno, questa volta fatto con resina e tasti riciclati da vecchie keyboards.

Sia il nome dato all’opera, sia la scelta del soggetto in sé, ci danno un’idea sulle intenzioni dell’artista, che presumibilmente sono quelle di esporre gli aspetti negativi della nostra dipendenza dalla tecnologia e di ricordarci della presenza dei rischi insiti nel web, come i virus o i malware (Trojan per l’appunto), che si insinuano subdolamente in un ambiente al fine di recare danni.

Se vi piace il lavoro di Babis, apprezzerete sicuramente anche quello di Sarah Frost.

[tiles_gallery width=850 height=850 margin=2 caption=false captiononmouseover=false bordercolorrgb=000000 lightbox=true shuffle=false thumb_size=thumbnail]

 

A MALWARE MADE SCULPTURE REPORTS THE DANGERS OF WEB

We all know the old legend of the Trojan Horse, written by Omero in the famous epic poem, The Iliad, which tells of the subterfuge by which the Achaeans (the Greeks) were able to enter the city of the Trojans, taken by force from within.

German artist Babis Cloud, with its Hedonism(y) Trojaner sculpture, goes back to the famous wooden horse, but using resin and recycled keys from old keyboards.

The name given to the work and the choice of the subject itself, give us an idea of the artist intention, to possibly expose the negative aspects of our dependency on technology and remind us of web risks, such as viruses or malwares (Trojan in fact), that insidiously creep into an environment to damage it.

If you like the work of Babis, you’ll also appreciate the artist Sarah Frost.

Commenta

comments

86 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento